Acquisto e spese accessorie

L'acquisto di un immobile prevede una serie di spese accessorie. Vediamo quali sono, come si dividono e quando vanno pagate.

SPESE DI REGISTRAZIONE PRELIMINARE DI VENDITE

Le spese di registrazione del preliminare (registrazione obbligatoria), sono spese che l'acquirente di un bene immobile deve effettuare al momento della stipula del preliminare inerenti la registrazione dello stesso. Comprendono marche da bollo, imposte fisse da versare all'agenzia delle entrate ed un anticipo imposte che il notaio scalerà al momento del rogito notarile.

SPESE MEDIAZIONE AGENZIA IMMOBILIARE

Le spese di agenzia vengono corrisposte a titolo di mediazione tra due o più parti di una trattativa. Le spese di agenzia NON prevedono la lavorazione della pratica, lavoro che la maggior parte delle agenzie immobiliari, noi compresi, ci prendiamo in carico. Le spese di mediazione secondo normativa vigente vanno corrisposte al momento del preliminare di vendita e cioè quando l'accordo tra due o più parti ha effetto.

PARCELLA NOTARILE E IMPOSTE DI REGISTRO

L'ultima parte di spese prevede le spese di rogito che si suddividono in imposte di registro da versare al fisco e la parcella notarile. Queste spese verranno versate in unico pagamento al momento del rogito, direttamente al notaio che rilascerà quietanza contestualmente, si sostituirà all'acquirente come sostituto d'imposta e provvederà al versamento delle imposte di registro a seconda della tipologia di acquisto.

Sezioni